Difference between revisions of "Man Tecnico:Obiettivi"

From CDG Wiki
Jump to navigation Jump to search
Line 645: Line 645:
  
 
*Metodi
 
*Metodi
 +
:*public function __construct($id=null, $useSql = false)
 +
::''Costruttore. Se id diverso da null vengono valorizzati gli attributi con quelli dell'array $tipi_parametro.''
 
:*public static function getAll($filters = array())
 
:*public static function getAll($filters = array())
 
::''Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_obiettivo_cdr". Il parametro $filters è un array di array associativi "campo_db"=>valore che permette di limitare i risultati ai soli elementi corrispondenti alle condizioni impostate nel parametro che vengono applicati alla query di recupero dei dati.
 
::''Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_obiettivo_cdr". Il parametro $filters è un array di array associativi "campo_db"=>valore che permette di limitare i risultati ai soli elementi corrispondenti alle condizioni impostate nel parametro che vengono applicati alla query di recupero dei dati.

Revision as of 10:47, 4 January 2021

Analisi dei requisiti


Il processo di programmazione prevede di mettere a disposizione dei Responsabili di CdR adeguati strumenti atti a indirizzarli verso la definizione ed attuazione della strategia per il proprio CdR a partire dalle priorità aziendali, alla declinazione degli obiettivi ai CdR ed al personale afferenti, agevolando il presidio dei processi mediante:

  • la strutturazione di strumenti per il monitoraggio periodico dei risultati,
  • il confronto con gli obiettivi assegnati
  • la rappresentazione tempestiva dello stato dell’arte al vertice strategico, ai decisori posti ai vari livelli della gerarchia aziendale ed ai soggetti esterni all’organizzazione.


La strategia aziendale viene articolata annualmente in obiettivi definiti sulla base dei vincoli ambientali, di sistema e della strategia stessa definita a livello aziendale e dipartimentale, ed assegnati ai singoli CdR per la relativa attuazione e monitoraggio periodico.
Da qui le necessità di:
a) definire in modo chiaro gli obiettivi ed i relativi indicatori oltre che gli ambiti di responsabilità dei singoli, al fine di far convergere i CdR verso gli obiettivi aziendali;
b) disporre di uno strumento in grado di assicurare l’integrazione tra CdR, in special modo per quelli in rapporto gerarchico;
c) favorire lo scambio tempestivo di informazioni anche mediante la rappresentazione di report di sintesi volti ad alimentare un confronto proattivo.
Lo strumento di PP&C permette pertanto la gestione di tutte le fasi del processo programmazione e controllo in modo informatizzato e profilato su ogni singolo utente che vi partecipa, divenendo lo strumento tecnico cardine di comunicazione a disposizione della Direzione Strategica e del personale.
Le fasi in cui si sviluppa il processo sono le seguenti:

1. Definizione degli obiettivi

Ciascun CdR che riceve l’obiettivo è chiamato a:

  • esplicitare le azioni attuative che intende mettere in atto al fine di raggiungere l’obiettivo assegnato;
  • assegnare i singoli obiettivi alle UO e al personale direttamente afferenti al proprio livello gerarchico;
  • definire la scala di priorità in relazione agli obiettivi assegnati mediante la pesatura degli obiettivi a livello di UO e individuale.


Gli obiettivi caratterizzati da titolo, descrizione e indicatore non variano tra i diversi livelli gerarchici, diversamente le azioni, che vedremo in seguito, vengono definite da ciascun CdR, contestualizzando le fasi operative, facendo emergere le specificità delle singole Unità Organizzative e definendo gli ambiti di responsabilità dei soggetti interni al CdR. Gli indicatori possono essere definiti sia in termini descrittivi sia mediante una sezione dedicata della scheda che consente di definirne la metrica, gli eventuali valori target aziendali e di singolo CdR.
Gli obiettivi sono definiti poi da una serie di ulteriori categorizzazioni come parametri e codici che per praticità sono incrementali. A ciascuno degli obiettivi infatti viene assegnato un codice incrementale per l’anno preso in esame. Sarà possibile definire per ogni obiettivo un suffisso da poter aggiungere al codice. Possono essere poi categorizzati su diverse dimensioni e gestite liberamente per ogni anno di budget: origine, tipo, area risultato. Mediante la tipologia, ad esempio, è possibile caratterizzare gli obiettivi di interesse regionale, al fine di presidiarne il corretto svolgimento e le attività poste in essere per il loro raggiungimento.
Lo strumento quindi non si pone come un mero lavoro di data entry ma permette di gestire e responsabilizzare le diverse UO in relazione alle attività da svolgere. Da qui l’esigenza di categorizzare obiettivi per definirli e aggregarli in diversi macro gruppi omogenei:

  • origine, definisce da dove provengono gli obiettivi (se Regione o interni),
  • tipo, riguarda l’obiettivo specifico,
  • area di risultato dovrebbe raggruppare obiettivi e azioni che l’azienda sta attuando per ciascuna delle aree di risultato individuate. L’area definisce se un obiettivo è trasversale (ovvero parte di quegli obiettivi atti a presidiare il processo di omogeneizzazione dei comportamenti ed a favorire l’integrazione tra i servizi) o meno o se appartenente al Progetto RAR.

Definizione degli indicatori

La fase di definizione degli obiettivi prevede, per ciascun obiettivo, la definizione di uno o più indicatori specifici atti a rilevare il risultato atteso, a rappresentare periodicamente l'andamento dell'attività in relazione all'obiettivo assegnato ed a monitorarne periodicamente il grado di raggiungimento mediante il confronto dell'andamento dell'indicatore rispetto ad un valore target definito.

Gli indicatori vengono definiti dai parametri e dalla relativa tipologia dei parametri (testo o numero) che li compongono e dalla metrica, ovvero la formula che mette in relazione i parametri per il calcolo dell'indicatore.

Come anticipato, ciascun obiettivo deve essere associato ad un indicatore, tuttavia è possibile definire indicatori indipendentemente dagli obiettivi assegnati. Il complesso degli indicatori definiti consente di rappresentare ai Responsabili di CdR all'interno di appositi "cruscotti" l'andamento periodico delle attività erogate dei propri CdR, di conoscere ed analizzare i fenomeni e le determinanti delle variazioni di attività e di mettere in atto tempestivamente i correttivi necessari per il riposizionamento rispetto all'atteso.
Per ciascun indicatore, infatti, può essere definito un valore atteso o "target", individuato a livello aziendale o di singolo CdR, cui verrà rapportato il risultato del singolo indicatore durante i monitoraggi periodici al fine di comprenderne l'andamento.

Occorre evidenziare che il medesimo indicatore, inteso in termini di parametri e di metrica, può essere riferito all'azienda nel suo complesso o ad uno o più CdR e può assumere valori differenti sulla base del CdR considerato e del valore che i singoli parametri assumono per quello specifico CdR. A titolo esemplificativo prendiamo in esame l'indicatore "tasso di occupazione dei posti letto" definito dal rapporto in termini percentuali tra (numero delle giornate di degenza prodotte) / (numero di posti letto X 365 giorni ). Tale indicatore è valido sia a livello aziendale sia per singolo reparto, indipendentemente dal reparto di degenza che si vuole considerare; il valore che l'indicatore assume, sulla base dell'oggetto di analisi, dipende dalla valorizzazione dei parametri (n. giornate di degenza prodotte) e (numero posti letto) che dovranno essere valorizzati coerentemente con l'oggetto dell'analisi (il risultato sarà derivante dalla metrica, comune tra tutti i CdR, ma calcolato sulla base dei parametri specifici rilevati per l'oggetto di analisi).

Allo stesso modo il valore target pur riferendosi al medesimo indicatore, potrà essere inteso a livello aziendale o a livello di singolo CdR, differenziandosi altresì tra i diversi CdR.

2. Assegnazione ai CdR

Gli obiettivi definiti a livello aziendali vengono assegnati ai CdR mediante i criteri di seguito individuati:

  • obiettivi assegnati a un solo CdR;
  • obiettivi assegnato ad un CdR come Referente, responsabile delle attività di definizione delle azioni attuative e delle attività di rendicontazione, e ad altri CdR coreferenti non responsabili delle attività di rendicontazione;
  • obiettivi assegnati a diversi CdR


Una volta assegnati a livello aziendale gli obiettivi ai CdR, i singoli CdR referenti sono chiamati a definire le azioni attuative per il raggiungimento dei singoli obiettivi. Tali azioni rappresentano un'indicazione per la Direzione Strategica - chiamata a valutare la coerenza delle azioni rispetto all'obiettivo prefissato - e per i CdR afferenti di 1° livello che all'interno delle azioni dovrebbero essere in grado di rintracciare il proprio ambito di responsabilità.
I CdR procedono inoltre all'assegnazione degli obiettivi ai CdR e al personale direttamente afferenti secondo le gerarchie definite su tutte le dimensioni previste. Ad ogni CdR può essere assegnato l’obiettivo una sola volta, da solo uno dei padri gerarchici sulle varie dimensioni a cui appartiene. Ai dipendenti che afferiscono a più CdR, un obiettivo può essere assegnato anche più volte da tutti i CdR di assegnazione.
L’assegnazione degli obiettivi ai CdR ed al personale direttamente afferenti viene reiterata a cascata su ogni livello gerarchico. I CdR figli di referenti aziendali degli obiettivi sono chiamati a definire a loro volta le azioni attuative. Le azioni verranno valutate dal superiore gerarchico, ai fini di verificare la corretta presa in carico dell’obiettivo, e dal personale per desumere il proprio ambito di responsabilità.

3. Negoziazione

A partire dalla Direzione Strategica secondo un processo top down le azioni definite da ciascun CdR sono soggette a valutazione e formalizzazione dell’esito attraverso l’espressione di un parere che può essere:

  • totalmente positivo
  • negativo
  • interlocutorio

Nel caso di parere non pienamente positivo, il valutatore dovrà poter ulteriormente dettagliare le ragioni di tale parere.

4. Pesatura e consolidamento degli obiettivi

Il Responsabile del CdR conclude la fase di assegnazione degli obiettivi mediante la pesatura ovvero la definizione di una gerarchia di priorità a livello dei singoli CdR e dei singoli dipendenti direttamente afferenti. Tale pesatura, viene definita tramite pesi espressi in termini percentuali.
Una volta ultimata la fase di assegnazione degli obiettivi e dei relativi pesi, il Responsabile di CdR procede alla formalizzazione e condivisione degli obiettivi di competenza con ciascuno dei CdR/dipendenti coinvolti.
Con la presa d’atto da parte dei singoli dipendenti degli obiettivi assegnati, si conclude la fase di programmazione.

5. Monitoraggio intermedio e finale degli obiettivi

Mentre il processo di assegnazione degli obiettivi viene realizzato mediante un approccio metodologico misto con una forte componente top-down, il processo di rendicontazione degli obiettivi, al contrario, avviene dal basso (bottom-up). I livelli gerarchici più bassi dell’organizzazione effettuano per primi la rendicontazione degli obiettivi, fornendo le informazioni sui processi e risultati operativi ai livelli superiori e mettendoli così in condizione di comprendere cosa avviene all'interno del proprio Dipartimento e le eventuali criticità espresse dai singoli CdR e di effettuare agevolmente una sintesi sulle performance e di sviluppare la propria rendicontazione al vertice strategico.
Il controllo diventa quindi uno strumento essenziale per la conoscenza ed il governo del Dipartimento.
La rendicontazione degli obiettivi a livello di singolo CDR viene effettuata dal Responsabile mediante l’utilizzo di una apposita scheda che richiede la compilazione obbligatoria dei seguenti campi:

  • Azioni
  • Provvedimenti
  • Criticità
  • Misurazione del grado di raggiungimento coerentemente con quanto specificato negli indicatori
  • Percentuale di raggiungimento dell’obiettivo
  • Al fine di fornire in maniera immediata informazione alla Direzione circa la presenza di forti criticità che non consentono di raggiungere l’obiettivo, inoltre, viene chiesto al Responsabile di CDR di esplicitare se ritiene o meno raggiungibile l’obiettivo al 31/12.
  • L'amministratore CdG, inoltre, può fornire ai Responsabili di CdR la possibilità di allegare files quali evidenze a supporto della rendicontazione inserita.


La scheda di programmazione offre a tutti i livelli dell’organizzazione, la possibilità di verificare in ogni momento lo stato d’avanzamento delle attività di rendicontazione, stimolando la “competizione positiva” tra i vari soggetti chiamati a effettuare la rendicontazione, e di avere un riscontro visivo immediato circa il grado di raggiungimento medio degli obiettivi.
La rendicontazione inserita dai Responsabili di CDR viene visualizzata da tutto il personale al quale l’obiettivo è stato assegnato, questo al fine di consentire al personale di rispecchiarsi nella descrizione delle attività/criticità effettuata dal proprio Responsabile e di meglio comprendere gli sforzi sostenuti dal team di lavoro in funzione dell’obiettivo assegnato, in ottica di una sempre maggiore partecipazione e coinvolgimento del personale al raggiungimento degli obiettivi aziendali.

6. Validazione delle rendicontazioni e analisi degli scostamenti

Le rendicontazioni inserite dai Responsabili dei CDR di I Livello (Dipartimenti e UO di Staff) sono verificate preliminarmente dal Controllo di Gestione, in accordo con il Nucleo di Valutazione Aziendale, che ne controlla l’attendibilità, la qualità e la coerenza della rendicontazione effettuata rispetto all'obiettivo definito. Tale attività è svolta unicamente per i CDR di I Livello poiché essi rappresentano il riferimento principale per i singoli obiettivi nei confronti della Direzione Strategica.

È il CdG che svolge questa verifica utilizzando, dove disponibili, i flussi informativi regionali e/o sottosistemi informativi interni per il controllo degli obiettivi di attività ed economici. Laddove i sottosistemi informativi interni risultano consolidati la PP&C potrà consentire l'integrazione delle informazioni necessarie al fine di agevolare l'attività di rendicontazione e di validazione, mediante l'importazione automatizzata dei dati di attività dai sottosistemi, coerentemente con gli indicatori ed i valori target definiti.

Descrizione delle funzionalità

Il menù della PP&C, in relazione alla gestione obiettivi, si articola in "Programmazione" e "Controllo", due sezioni integrate che consentono la gestione informatizzata dell'intero ciclo di programmazione e controllo degli obiettivi aziendali mediante le seguenti schede:

  • Programmazione
    • Obiettivi aziendali (ad uso esclusivo dell'amministratore della PP&C)
    • Indicatori (ad uso esclusivo dell'amministratore della PP&C)
    • Obiettivi CdR
    • Cruscotto di controllo e gestione dei pesi
    • Obiettivi individuali (accessibile agli utenti non Responsabili di CdR)
  • Controllo
    • Rendicontazione obiettivi individuali
    • Cruscotto rendicontazione
    • Cruscotto indicatori


L'utente accede alla PP&C e nel singolo anno di budget visualizzerà le voci di menù sulla base del sistema di privilegi degli utenti definito a partire dal ruolo ricoperto dal singolo dipendente all'interno dell'organizzazione aziendale in ciascun anno di budget.

Obiettivi aziendali

L'amministratore della PP&C procede all'inserimento all'interno della PP&C degli obiettivi definiti a livello aziendale dalla Direzione Strategica con il contributo dei CdR ed il coordinamento del controller. L'inserimento e la modifica degli obiettivi avviene mediante l'utilizzo della presente scheda "Obiettivi aziendali", all'interno della quale per ciascun anno di budget viene visualizzata l'anagrafica obiettivi aziendale.
Come descritto in precedenza l'obiettivo viene definito in termini di

  • Titolo
  • Descrizione
  • Indicatore
  • Origine
  • Tipo
  • Area risultato
  • Area


Una volta creato l'obiettivo nell'anagrafica obiettivi aziendali dell'anno di budget, l'amministratore selezionando l'obiettivo creato accederà al dettaglio dell'obiettivo ed in questa seconda fase visualizzerà le sezioni relative a:

  • CDR associati all'obiettivo: la piattaforma, mediante l'apposita funzionalità di "aggiungi" consentirà la selezione di un CdR dall'anagrafica dei CdR attivi nell'anno di budget formalizzando l'assegnazione dell'obiettivo al CdR in qualità di Referente, ovvero Responsabile delle attività di definizione delle azioni attuative e delle attività di rendicontazione intermedia e finale dell'obiettivo. In questa fase è possibile anche definire il peso (priorità) dell'obiettivo per il CdR selezionato, definizione che tuttavia potrà essere effettuata anche in un secondo momento utilizzando anche altri strumenti a disposizione dell'amministratore (Cruscotto di controllo e gestione pesi del singolo CdR).
  • Indicatori associati all'obiettivo: in questa sezione è possibile, mediante la funzionalità "aggiungi", associare all'obiettivo N indicatori presenti all'interno dell'anagrafica indicatori, definiti all'interno dell'apposita scheda "Indicatori". In relazione al numero di indicatori associati all'obiettivo, alla metrica di calcolo degli stessi, al calcolo del grado di raggiungimento rispetto ad un eventuale valore target aziendale o di CdR, inoltre, l'amministratore dovrà definire la modalità di calcolo del grado di raggiungimento dell'obiettivo a livello aziendale sulla base degli indicatori associati.


Una volta associato l'obiettivo ad un singolo CdR in qualità di referente, è possibile individuare eventuali co-referenti dell'obiettivo direttamente accedendo al dettaglio dell'associazione OBJ-CdR Referente ed aggiungendo gli eventuali co-referenti selezionandoli a partire dall'anagrafica CdR aziendali attivi nell'anno (anche in questo caso, come per l'assegnazione dell'obiettivo al referente, è possibile già in questa fase definire il peso dell'obiettivo per il CdR co-referente o rimandare tale attività ad una fase successiva).

Le categorie Origine, Tipo, Area risultato e Area saranno gestite mediante una sezione specifica di gestione dell'anagrafica dimensioni che consentirà la creazione o modifica delle dimensioni, la gestione storicizzata delle stesse mediante l'individuazione dell'anno di attivazione e di disattivazione e l'eventuale eliminazione (solo nel caso la categoria non risulti associata a nessun obiettivo per tutti gli anni di budget presenti).
Allo stesso modo l'amministratore potrà gestire l'anagrafica dei "pareri azioni" richiamata nel paragrafo "1.3 Negoziazione", anche in questo caso garantendo la storicizzazione dei pareri.

In ogni momento l'amministratore dovrà poter estrarre l'anagrafica obiettivi ed i dettagli dell'assegnazione degli stessi ai singoli CdR (sia in qualità di referenti che di coreferenti) ed ai dipendenti, ciò al fine di monitorare nel dettaglio l'andamento del processo di assegnazione degli obiettivi.

Inoltre, l'amministratore ha la possibilità di verificare attraverso specifici strumenti gli obiettivi assegnati a ciascun dipendente ed eventualmente modificare tale assegnazione (ove necessario) eliminando in tutto o in parte gli obiettivi assegnati al dipendente. E' altresì affidata all'amministratore la possibilità di gestire le assegnazioni degli obiettivi ai Responsabili di CdR cessati nel corso dell'anno, ciò perchè l'assegnazione degli obiettivi nei loro confronti prima della cessazione viene effettuata tramite l'assegnazione dell'obiettivo al CdR e non mediante formalizzazione di assegnazione dell'obiettivo al dipendente responsabile del CdR. Si rende necessario quindi garantire all'amministratore la possibilità di una formalizzazione dell'assegnazione ex-post, effettuata sulla base della motivazione della cessazione (trasferimento, collocamento a riposo, assegnazione ad altra UO, revoca incarico, ...).

Indicatori

La sezione "Indicatori" consente all'amministratore la creazione e la gestione delle anagrafiche dei parametri e degli indicatori, oltre che le eventuali relazioni tra indicatori e obiettivi e l'individuazione di specifici valori target per ciascun indicatore.

L'indicatore di risultato viene scomposto nelle sue componenti principali, i parametri, ovvero le dimensioni che vengono misurate e che successivamente vengono messe in relazione tra di loro mediante la metrica per il calcolo del valore dell'indicatore. Tali parametri saranno definiti da un nome, un tipo formato (numerico o testuale), anno inizio e fine validità, e potranno essere uno o più di uno per ciascun indicatore definito.
Dalla sezione anagrafica dei parametri sarà possibile inoltre visualizzare e modificare lo storico delle misurazioni rilevate per i singoli parametri selezionati.

Una volta creati i parametri che compongono un indicatore sarà possibile creare il nuovo indicatore che sarà definito in termini di:

  • codice identificativo alfanumerico
  • nome
  • descrizione
  • istruzioni (per l'eventuale compilazione da parte dell'utente in fase di rendicontazione)
  • l'elenco dei parametri coinvolti nel calcolo dell'indicatore
  • formula per il calcolo del risultato (ovvero la metrica dell'indicatore, cioè la relazione tra i parametri)
  • formula per il calcolo del raggiungimento (rispetto al valore target definito)
  • Anno inizio e anno fine validità


Una volta creato l'indicatore sarà possibile direttamente dal dettaglio dell'indicatore associarlo ad uno o più obiettivi attivi nell'anno di budget selezionato ed individuare il relativo "Valore target aziendale indicatore - obiettivo per l'anno di budget" oppure uno specifico valore target per ciascuna associazione CdR-indicatore-obiettivo per l'anno di budget. Indipendentemente dall'associazione dell'indicatore a specifici obiettivi, sarà comunque possibile la definizione del valore target aziendale o dei valori target associati a ciascun CdR.

La gestione parametri, così come la gestione indicatori dovranno consentire la storicizzazione degli stessi e i controlli necessari a garantire l'integrità dei dati per tutti gli anni attivi all'interno della PP&C.

Gestione rilevazioni parametri

L'amministratore CdG ha la possibilità di importare, direttamente dall'apposita sezione della PP&C, le rilevazioni dei parametri effettuate a partire dai sistemi informativi a disposizione. E' ovviamente possibile strutturare meccanismi di importazione automatizzata dei dati, tuttavia la PP&C offre la possibilità di scaricare il tracciato di importazione, da compilare e caricare all'interno della scheda. Il tracciato prevede i seguenti campi:

  • ID_parametro
  • ID_periodo_rendicontazione
  • ID_periodo_cruscotto
  • codice_cdr
  • valore modificabile
  • data_riferimento


Al fine di agevolare la compilazione del file da importare, la PP&C fornisce anche le anagrafiche "parametri", "periodi di rendicontazione" e "periodi cruscotto" attive.

Tali rilevazioni consentiranno il calcolo del risultato dell'indicatore per il periodo oggetto di rilevazione, e potranno essere utilizzate sia per la rappresentazione dell'andamento dei singoli indicatori all'interno del "Cruscotto indicatori" sia all'interno della sezione di rendicontazione degli obiettivi, come modalità automatica di calcolo del grado di raggiungimento degli obiettivi sulla base degli indicatori associati e rilevati.

La scheda "Storico parametri" consente la visualizzazione, la modifica e l'eventuale eliminazione delle rilevazioni dei parametri importate. Al fine di agevolare l'individuazione del record di interesse, la scheda propone i seguenti filtri:

  • descrizione parametro;
  • periodo di rendicontazione;
  • periodo cruscotto;
  • CDR.


Obiettivi CDR

La scheda Obiettivi CdR è visibile unicamente all'utente Responsabile di CdR che accedendovi troverà l'elenco degli obiettivi assegnati al CdR di cui è responsabile e più in generale del CdR selezionato in alto. Il Responsabile infatti potrà, selezionando un CdR del proprio ramo gerarchico, visionare (senza poter modificare) tutti i contenuti della scheda Obiettivi anche degli altri CdR afferenti (ad esempio il Direttore di Dipartimento potrà selezione una qualunque UO del Dipartimento e visualizzare i contenuti della relativa scheda Obiettivi CdR).

L'elenco degli obiettivi presenta sinteticamente il codice, il titolo, il peso dell'obiettivo (espresso sia in valore assoluto che in centesimi-%) e le categorie Tipo, Area di Risultato ed Area. All'interno della colonna relativa al codice, inoltre, nel caso di un obiettivo assegnato a più CdR di II livello (Dipartimenti, Distretti e UO di Staff), la scheda evidenzia se l'obiettivo è assegnato al CdR in qualità di referente o coreferente. Sempre all'interno della colonna relativa al codice la scheda segnala con un asterisco (*), per singolo obiettivo, l'eventuale presenza di azioni attuative definite.

Selezionando il singolo obiettivo si accede al dettaglio dello stesso, all'interno del quale saranno disponibili le sezioni di riepilogo dell'obiettivo che riportano tutte le informazioni circa i contenuti dell'obiettivo stesso, gli eventuali referenti/coreferenti, gli indicatori associati, le azioni definite dal CdR (ed eventualmente dal superiore gerarchico) ed il parere espresso dal superiore gerarchico in merito, dipendenti e UO di afferenza ai quali l'obiettivo è assegnato e per ultima la sezione di rendicontazione, che consentirà l'accesso alle singole rendicontazioni attive nell'anno di budget.
La scheda di dettaglio dell'obiettivo consente l'assegnazione dell'obiettivo ai CdR ed al personale afferenti. L'assegnazione avviene selezionando il singolo CdR o il singolo Dipendente al quale assegnare l'obiettivo, eventualmente definire un peso in valore assoluto e formalizzare così l'assegnazione. I CdR selezionabili saranno unicamente quelli di livello gerarchico subito inferiore per ciascuna gerarchia organizzativa definita (Ad esempio il Dipartimento potrà assegnare gli obiettivi alle UOC/UOSD ma non direttamente alle UOS). Il personale afferente che sarà selezionabile è unicamente quello assegnato ad un CdC attribuito direttamente al CdR selezionato.

Una volta terminata la fase di definizione delle azioni e l'assegnazione degli obiettivi ai CdR ed al personale afferenti, al fine di generare le schede obiettivi individuali del personale dipendente il Responsabile di CdR dovrà procedere alla "chiusura" della scheda Obiettivi CdR, ciò al fine di "congelare" l'assegnazione effettuata rendendola consultabile ai collaboratori per l'opportuna presa visione.

Cruscotto di controllo e gestione dei pesi

Al fine di agevolare le attività di assegnazione degli obiettivi e dei relativi pesi alle UO ed al personale afferenti, la PP&C propone il cruscotto di controllo e gestione dei pesi, composto da una sezione introduttiva e due singole schede mediante le quali effettuare/modificare/visualizzare in sintesi l'assegnazione complessiva degli obiettivi alle UO (Scheda “Assegnazione obiettivi – CDR”) ed al personale (Scheda “Assegnazione obiettivi – personale”).

La matrice proposta all'interno del cruscotto riporta in colonna gli obiettivi assegnati al proprio CDR ed in riga le UO o il personale afferenti, restituendo in modo intuitivo l’informazione circa:

  • Le UO ed i dipendenti coinvolti nella realizzazione del singolo obiettivo (visione per colonna);
  • Il complesso degli obiettivi e dei relativi pesi assegnati alla singola struttura ed al singolo dipendente (visione per riga).


Per formalizzare l'assegnazione dell'obiettivo al CdR/Dipendente sarà sufficiente compilare la cella della matrice relativa all'associazione obiettivo-CdR/dipendente mediante l'inserimento di un peso in valore assoluto >= 0.
La matrice non sarà modificabile per tutti gli obiettivi che risultano già "Chiusi" e per i dipendenti che hanno già effettuato la presa visione della scheda obiettivi individuale. Ogni eventuale modifica alla situazione consolidata dovrà essere apportata previa autorizzazione e supervisione da parte dell'amministratore del CdG.

La scheda Distribuzione obiettivi - cdr / assegnazione pesi presenta inoltre la possibilità per l'amministratore della PP&C di modificare l'assegnazione dei pesi per gli obiettivi/CDR di assegnazione "aziendale" ovvero quelli assegnati mediante la scheda Obiettivi Aziendali. La scheda consente inoltre al Responsabile di CdR:

  • l'estrazione excel delle informazioni inerenti lo stato d'avanzamento dell'assegnazione degli obiettivi per tutto il ramo gerarchico afferente al CdR selezionato;
  • la visualizzazione grafica all'interno della matrice degli obiettivi per i quali il CdR in riga ha provveduto all'inserimento delle azioni attuative.


Cliccando all'interno di una singola cella compilata della matrice si potrà accedere alla visualizzazione del dettaglio dell'obiettivo in colonna per il CdR in riga, consultandone le eventuali azioni definite e la declinazione ai livelli gerarchici inferiori.

La matrice mostrerà "N.A." laddove un obiettivo risulta già assegnato ad un CdR afferente ma non dal CdR dell'utente, ovvero o dall'amministratore mediante il pannello Obiettivi Aziendali o da un altro CdR superiore gerarchico, nel caso di un CdR presente in più gerarchie organizzative (ad esempio gerarchica e distrettuale).

La scheda Distribuzione obiettivi - cdr / assegnazione pesi riporta il personale direttamente assegnato al CdR (ovvero assegnato al 100% o in parte ad un CdC direttamente collegato al CdR selezionato) suddiviso per le categorie Dirigenza / Comparto. Le celle della matrice forniscono un riscontro grafico immediato circa l'avvenuta presa visione degli obiettivi da parte del dipendente in riga. Nel caso di avvenuta presa visione (anche parziale) da parte del dipendente scorrendo il cursore del mouse sul nominativo del dipendente stesso sarà possibile visualizzare la data di presa visione e le possibili note inserite dal dipendente.

Obiettivi individuali

La scheda Obiettivi Individuali, collocata all'interno della sezione "Programmazione", è disponibile al personale dipendente non Responsabile di CdR. Al suo interno il dipendente potrà visualizzare gli obiettivi "chiusi" a lui assegnati da tutti i Responsabili dei CdR ai quali risulta assegnato.

La scheda presenta l'elenco degli obiettivi assegnati all'utente, distinti per codice, titolo, CdR di assegnazione, peso (in termini %), eventuale periodo di rendicontazione attivo e % di raggiungimento validata dal Nucleo di Valutazione della Performance. Selezionando un singolo obiettivo è possibile accedere al dettaglio dello stesso al fine di consultarne i contenuti, ivi comprese le eventuali rendicontazioni presenti.

Una volta "chiusi" gli obiettivi da parte del Responsabile di CdR verranno generate le schede obiettivi individuali per il personale associato, si popolerà quindi il contenuto della relativa scheda al fine di consentire al dipendente di effettuare la presa visione degli obiettivi (mediante apposita funzionalità) e l'inserimento delle eventuali note, a supporto della presa visione, che potranno essere visualizzate successivamente dal proprio Responsabile.

Rendicontazione obiettivi individuali

L'utente Responsabile di CdR, accedendo alla scheda "Rendicontazione obiettivi individuali", disponibile all'interno della sezione "Controllo" del menu, visualizzerà tutti gli obiettivi "Chiusi" assegnati a tutti i propri CdR, indipendentemente dal CdR selezionato in alto (a differenza di quanto accade per la scheda "Obiettivi CdR").
L'ultima sezione all'interno del dettaglio del singolo obiettivo selezionato propone l'elenco dei periodi di rendicontazione attivi per l'anno di budget; selezionando un periodo di rendicontazione attivo nell'anno il Responsabile di CdR (non coreferente dell'obiettivo o "figlio" di un coreferente) sarà chiamato a rendicontare l'obiettivo secondo i campi proposti:

  • Azioni
  • Provvedimenti
  • Criticità
  • Misurazione del grado di raggiungimento coerentemente con quanto specificato negli indicatori
  • Percentuale di raggiungimento dell’obiettivo
  • Al fine di fornire in maniera immediata informazione alla Direzione circa la presenza di forti criticità che non consentono di raggiungere l’obiettivo, inoltre, viene chiesto al Responsabile di CDR di esplicitare se ritiene o meno raggiungibile l’obiettivo al 31/12.
  • L'amministratore CdG può, per ogni periodo di rendicontazione, rendere visibile un campo a scelta multipla con descrizione e scelte configurabili, per poter gestire eventuali richieste di revisione degli obiettivi in situazioni particolari. Il campo e le scelte relative saranno gestibili liberamente ed in ogni caso eliminabili in qualsiasi momento, anche in caso di utilizzo in rendicontazioni già compilate. Questo per non vincolare la gestione del campo che generalmente viene utilizzato in casi particolari. Eliminando il campo verranno comunque mantenute le valorizzazioni definite che però non saranno considerate in quanto non coerenti con l'anagrafica dei campi e delle scelte.
  • L'amministratore CdG, inoltre, può fornire ai Responsabili di CdR la possibilità di allegare files quali evidenze a supporto della rendicontazione inserita.


Qualora all'obiettivo sia stato associato uno o più indicatori e rispettivi valori target, in aggiunta ai campi sopra richiamati, la PP&C proporrà appositi "box" relativi ai singoli indicatori associati all'obiettivo, con la presentazione dei singoli parametri di cui si compone ciascun indicatore, il valore target associato e il calcolo dinamico del grado di raggiungimento dell'indicatore.
Se sono stati importati all'interno della piattaforma delle rilevazioni inerenti i parametri oggetto di rendicontazione (con riferimento al CdR che effettua la rendicontazione ed al periodo di rendicontazione attivo), la PP&C propone automaticamente il valore rilevato/importato, rendendolo o meno modificabile sulla base della caratteristica di "modificabilità" definita dall'amministratore durante la fase di importazione delle rilevazioni.
Ove presenti indicatori e definiti valori target e relative modalità di calcolo del grado di raggiungimento degli indicatori e dell'obiettivo nel suo complesso, la percentuale di raggiungimento dell'obiettivo verrà determinata in automatico e non sarà modificabile dall'utente.

Una volta compilata la rendicontazione dell'obiettivo da parte del Responsabile di CdR la scheda di sintesi "Rendicontazione Obiettivi individuali" visualizzerà un asterisco all'interno dell'ultima colonna come riscontro immediato all'utente per comprendere lo stato d'avanzamento del processo di rendicontazione dei propri obiettivi.

L'utente non Responsabile di CdR, accedendo ai contenuti della scheda di Rendicontazione obiettivi individuali, potrà visualizzare le rendicontazioni inserite dal proprio responsabile di CdR e da tutti i responsabili di livello superiore fino ad arrivare al CdR di assegnazione aziendale, cioè quel CdR a cui l'obiettivo è stato assegnato direttamente dall'amministratore CDG. Nel caso di obiettivi "trasversali" per i quali il CdR dell'utente risulta "coreferente" tutti gli utenti, ivi compresi i responsabili di CDR coreferenti, potranno accedere alla rendicontazione effettuata dal "Referente" aziendale dell'obiettivo in sola visualizzazione.

Le rendicontazioni degli obiettivi "aziendali", associati cioè direttamente dall'amministratore CdG al singolo CdR come Referente dell'obiettivo, vengono successivamente validate dall'amministratore CdG su mandato del Nucleo di Valutazione della Performance. L'amministratore, selezionando in alto l'utente che ha effettuato la rendicontazione da validare, accede ai contenuti di dettaglio della rendicontazione ed esprime la validazione in termini di "percentuale di raggiungimento dell'obiettivo" ed eventuali "Note" a supporto dell'attività di validazione effettuata. A questo punto verrà consolidata la percentuale di raggiungimento per l'associazione obiettivo-CDR-periodo di rendicontazione e tale percentuale di raggiungimento sarà la percentuale di raggiungimento valida per tutti i dipendenti ed i CdR afferenti al ramo gerarchico del CdR che ha effettuato la rendicontazione validata dall'amministratore. Tutti gli utenti collegati all’obiettivo oggetto di validazione visualizzeranno le eventuali note inserite dal CDG/NVP e la percentuale di raggiungimento definita.

La PP&C garantisce all'amministratore CdG la funzione di gestione dei periodi di rendicontazione per ciascun anno di budget, in particolare è possibile creare i periodi di rendicontazione definendo:

  • l'ordinamento per la successiva visualizzazione ordinata dei diversi periodi di rendicontazione attivi nell'anno;
  • Descrizione del periodo di rendicontazione
  • Data inizio periodo
  • Data fine periodo
  • Data termine rendicontazione


Una volta creato il periodo di rendicontazione, all'interno del dettaglio del singolo periodo sarà disponibile l'estrazione excel di tutte le rendicontazioni del periodo.
Il modulo non mette vincoli alla periodicità della rendicontazione degli obiettivi, infatti, consente di rendere disponibili e storicizzabili quante rendicontazioni si ritengono necessarie in ragione delle esigenze dell’organizzazione.

Cruscotto rendicontazione

Come per la fase di assegnazione obiettivi, anche per quella di rendicontazione la piattaforma mette a disposizione dei CDR un cruscotto per la verifica, in tempo reale, dell'andamento del processo di rendicontazione. Il cruscotto presenta tre sezioni a disposizione dei Responsabili di CdR:

  • Situazione aziendale obiettivi

Il cruscotto di monitoraggio, visibile per tutti i responsabili di CDR, consente di garantire la massima trasparenza del processo di programmazione e controllo, anche relativamente alle attività di validazione delle rendicontazioni da parte del CdG e del NDV. Tale cruscotto consente di visualizzare in un'unica pagina l'andamento dell'attività di rendicontazione da parte dei CdR di II livello, rappresentando graficamente per tali CdR

    • % n. obiettivi rendicontati / n. totale obiettivi da rendicontare;
    • % media di raggiungimento degli obiettivi del CdR
    • % media di raggiungimento degli obiettivi del CdR validata dal NVP


Inoltre, il cruscotto mostra la % media aziendale di raggiungimento degli obiettivi e l'indicazione di quanti obiettivi sul totale di quelli assegnati sono stati rendicontati e quanti di questo sono stati dichiarati come "non raggiungibili al 31/12".

  • Bersaglio

Le rendicontazioni inserite dai Responsabili dei CDR di I Livello vengono rappresentate graficamente all’interno della sezione “Bersaglio” del cruscotto di monitoraggio aziendale, mediante il quale, utilizzando gli appositi filtri su CDR-Area-Area di Risultato-Tipologia-Fascia di raggiungimento, è possibile visualizzare in sintesi l’andamento degli obiettivi ed accedere al dettaglio delle relative rendicontazioni. Il bersaglio mostra come singoli "colpi" gli obiettivi, distribuiti dall'esterno verso il centro del bersaglio stesso sulla base del grado di raggiungimento validato dal NVP. Selezionando il singolo colpo all'interno del bersaglio si può accedere alla sintesi relativa all'obiettivo selezionato e successivamente alla pagina di dettaglio della rendicontazione. Inoltre, vengono rappresentati in rosso i colpi relativi a quegli obiettivi e relativa rendicontazione per i quali il NVP ha definito una % di raggiungimento diversa rispetto a quella rendicontata dal referente.

  • Dettaglio obiettivi CdR

Le rendicontazioni effettuate dai CDR del proprio ramo gerarchico e l’estrazione in excel dei contenuti inseriti, in modo da agevolare le attività di predisposizione delle rendicontazioni a partire dai contributi dei singoli CDR afferenti. Anche in questo caso il cruscotto si presenta sotto forma di una matrice contenente in colonna il codice obiettivo ed in riga i CdR afferenti al CdR selezionato.
Le singole celle della matrice rappresentano l'assegnazione degli obiettivi in colonna ai CdR in riga (come per il cruscotto di gestione e modifica dei pesi) e le relative rendicontazioni; la cella rappresenta graficamente (sulla base del colore) le rendicontazioni effettuate e quelle non effettuate. Per le rendicontazioni già compilate dal Responsabile del CdR in riga viene proposta la percentuale di raggiungimento indicata e selezionando la singola cella relativa ad una rendicontazione compilata si accederà al dettaglio della rendicontazione.

Cruscotto indicatori

Indipendentemente dagli obiettivi assegnati ad un determinato CdR ed dagli indicatori associati formalmente a tali obiettivi, la PP&C consente la creazione di indicatori con l'obiettivo di descrivere l'attività tipica del CdR ed il relativo andamento.

A tal fine, una volta creati tali indicatori, essi possono essere associati ad uno specifico CdR ed inseriti nel cruscotto indicatori del CdR. L'Amministratore della PP&C, infatti, accedendo al Cruscotto Indicatori del singolo CdR selezionato, potrà aggiungere al cruscotto uno o più degli indicatori presenti all'interno dell'anagrafica indicatori. L'Amministratore sarà chiamato inoltre a gestire i periodi del cruscotto, indipendenti rispetto ai periodi di rendicontazione degli obiettivi, definiti in termini di descrizione, Data di riferimento (inizio), Data di riferimento (fine), Anno di riferimento, ordinamento. Tali periodi costituiranno un filtro in pagina all'accesso al cruscotto indicatori. In particolare saranno presenti e selezionabili nel filtro tutti i periodi creati dall'amministratore e la voce preselezionata "tutti i periodi cruscotto" che consentirà di visualizzare sempre i dati più aggiornati possibile per tutti gli indicatori associati al CdR.

Il Responsabile di CdR, accedendo al "Cruscotto indicatori" disponibile all'interno della sezione "Controllo" potrà visualizzare l'elenco degli indicatori associati al proprio CdR nell'anno di budget selezionato e, nel caso di indicatori per i quali sia stato definito un valore target per il CdR selezionato, la scheda proporrà una rappresentazione grafica di tipo "Bersaglio" dell'andamento dell'indicatore rispetto al target definito (a livello aziendale o di specifico CdR). Selezionando il colpo all'interno del bersaglio viene selezionata la riga corrispondente all'indicatore individuato all'interno dell'elenco degli indicatori associati al CdR.

L'elenco degli indicatori associati al CdR riporta l'eventuale codice dell'indicatore, il nome, la descrizione, il risultato (se definita la metrica), il valore target (aziendale o di CdR se definito), il grado di raggiungimento (se definita la modalità di calcolo). Selezionando uno specifico indicatore si accede alla schermata di dettaglio dell'indicatore, dove vengono riproposte le informazioni relative al nome ed alla descrizione, ed in aggiunta vengono esplicitate le modalità di calcolo dell'indicatore, con l'indicazione dei parametri che lo compongono, del relativo grado di raggiungimento rispetto al valore target e l'elenco degli eventuali obiettivi ai quali l'indicatore risulta associato.

Configurazione e tabelle di supporto

La voce di menu per la gestione degli obiettivi aziendali presenterà contestualmente le icone delle configurazioni e delle tabelle di supporto. La gestione delle tabelle di supporto sarà organizzata in un unica pagina strutturata a tab nella quale ogni tab rappresenterà una tabella di supporto. Le entità gestibili saranno "Area", "Area risultato", "Tipo", "Origine", "Parere azioni" ed i rispettivi tab presenteranno l'elenco dei record con la possibilità di visualizzarne i dettagli ed operare in modifica o eliminazione, con vincoli sulle operazioni in base al loro utilizzo in rendicontazioni già inserite (non sarà possibile eliminare un record se questo è utilizzato in una rendicontazione). Infine saranno gestibili anche i campi revisione personalizzati e le relative scelte. Dalla configurazione, sempre stutturata a tab, l'amministratore potrà gestire gli obiettivi individuali ed i responsabili cessati. Nel primo caso verrà visualizzato un elenco di dipendenti e per ognuno di essi veranno mostrate tutte le assegnazioni agli obiettivi-cdr nell'anno, con la possibilità di eliminazione. Per quanto riguarda i responsabili cessati verrà presentato l'elenco di tutti i responsabili CdR che nell'anno selezionato hanno lasciato la posizione di responsabilità: per ognuno di questi verranno visualizzati gli obiettivi dei CdR per i quali erano responsabili, con la possibilità di assegnarli singolarmente come obiettivi individuali.

Scelte implementative

Le funzionalità di gestione degli obiettivi, ossia gli obiettivi aziendali, gli obiettivi del CDR e gli obiettivi individuali, vengono implementate utilizzando i componenti del framework ffGrid ed ffRecord. Le pagine di visualizzazione dell'elenco degli obiettivi infatti sono delle semplici Grid con l'elenco di tutti gli obiettivi visibili dall'utente selezionato, mentre il dettaglio degli obiettivi viene gestito in maniera univoca da un unico Record, che visualizzerà le informazioni e la modificabilità delle stesse in base al ruolo dell'utente. Sarà quindi possibile accedere allo stesso Record dalle Grid che rappresentano un'aggregazione differente degli obiettivi. All'interno del Record verrà previsto quindi un sistema di definizione dei privilegi dell'utente in base al ruolo in azienda e nel processo e visualizzate tutte le informazioni visibili e gestibili.

Le associazioni con le altre entità vengono gestite tramite Grid all'interno del Record. Unica importante precisazione da fare riguarda il Record delle rendicontazioni, che presenta alcune soluzioni implementative particolari. Nel caso di possibilità di allegare evidenze alla rendicontazioni infatti viene visualizzata una sezione specifica per la gestione del caricamento dei file in ajax. Vengono inoltre, in caso di indicatori definiti per l'obiettivo, generati dinamicamente dei field rappresentanti i parametri e i valori target degli indicatori, che una volta compilati richiamano una funzione ajax per il ricalcolo del raggiungimento dei risultati e conseguentemente il calcolo automatico del raggiungimento dell'obiettivo. In tutti i Record di dettaglio (obiettivo e rendicontazione) vengono visualizzate le informazioni dell'obiettivo e dell'assegnazione al CDR in HTML, generato dinamicamente da appositi metodi definiti nelle classi, utilizzati per unificare le informazioni da visualizzare e poterne gestire le modifiche in modo agile.

Coerentemente con il resto dell'applicativo le configurazioni vengono gestite in un'unica pagina suddivisa in TAB in modo di raggruppare tutte le funzionalità per le tabelle di supporto del modulo e le varie impostazioni.

Per poter gestire le matrici di assegnazione degli obiettivi ai CDR e al personale viene implementato un template specifico che permette di gestire una matrice generata dinamicamente e modificabile direttamente nella pagina tramite funzioni jQuery per la gestione dell'interfaccia (passaggio da modalità di visualizzazione a modalità di modifica) e chiamate ajax per le validazioni e il salvataggio dei dati. Dalla matrice sarà possibile visualizzare i dettagli dei dati rappresentati nelle celle tramite un dialog.

Infine per l'implementazione dei cruscotti di reportistica viene utilizzata la libreria jQPlot per la visualizzazione dei grafici e un template specifico per la visualizzazione del bersaglio.

Il cruscotto degli indicatori viene gestito tramite una Grid inserita in un template personalizzato per implementare una combo box per la selezione dei periodi. Per la configurazione degli indicatori invece vengono utilizzati i componenti ffGrid ed ffRecord del framework e in taluni casi per la gestione delle relazioni verrà utilizzato il componente ffDetail, come ad esempio per la gestione dei parametri associati agli indicatori.

Modello ER

obiettivi_accettazione (ID, matricola_personale, ID_anno_budget,note_dipendente, data_accettazione_dipendente)

obiettivi_area (ID, descrizione, anno_introduzione, anno_termine)

obiettivi_area_risultato (ID, descrizione, anno_introduzione, anno_termine)

obiettivi_campo_revisione (ID, nome)

obiettivi_obiettivo (ID, ID_anno_budget, titolo, codice_incr_anno, descrizione, indicatori, formula_calcolo_raggiungimento, ID_origine, ID_tipo, ID_area_risultato, ID_area, data_ultima_modifica, data_eliminazione)

obiettivi_obiettivo_cdr (ID, ID_obiettivo, ID_tipo_piano_cdr, codice_cdr, codice_cdr_coreferenza, peso, azioni, ID_parere_azioni, note_azioni, data_chiusura_modifiche date, data_ultima_modifica, data_eliminazione)

obiettivi_obiettivo_cdr_personale (ID, ID_obiettivo_cdr, matricola_personale, peso, data_ultima_modifica, data_accettazione, data_eliminazione)

obiettivi_origine (ID, descrizione, anno_introduzione, anno_termine)

obiettivi_parere_azioni (ID, descrizione, anno_introduzione, anno_termine)

obiettivi_periodo_rendicontazione (ID, descrizione, data_riferimento_inizio, data_riferimento_fine, ordinamento_anno, ID_anno_budget, data_termine_responsabile, allegati)

obiettivi_rendicontazione (ID, ID_periodo_rendicontazione, ID_obiettivo_cdr, azioni, provvedimenti, criticita, misurazione_indicatori, raggiungibile, ID_scelta_campo_revisione, perc_raggiungimento, perc_nucleo, note_nucleo, time_ultima_modifica_referente)

obiettivi_rendicontazione_allegato

Campo Tipo Obbligatorio Note
ID Int Si (PK) Identificativo dell’allegato. Autoincrementale.
rendicontazione_id Int Si Identificativo della rendicontazione a cui appartiene l’allegato, tabella "obiettivi_rendicontazione".
allegato_id Int Si Identificativo dell’allegato, tabella "allegato".
createdAt Datetime No Data e ora di creazione.
updatedAt Datetime No Data e ora di modifica.
deletedAt Datetime No Data e ora di eliminazione.

obiettivi_scelta_campo_revisione (ID, descrizione, ID_campo_revisione)

obiettivi_tipo (ID, descrizione, anno_introduzione, anno_termine, class)

obiettivi_valutazione_personale (ID, ID_periodo_rendicontazione, ID_obiettivo_cdr_personale, perc_raggiungimento, time_ultimo_aggiornamento)

indicatori_indicatore (ID, codice, nome, descrizione, istruzioni, formula_calcolo_risultato, formula_calcolo_raggiungimento, anno_introduzione, anno_termine)

indicatori_indicatore_cdr_cruscotto_anno (ID, ID_indicatore, ID_anno_budget, codice_cdr)

indicatori_obiettivo_indicatore (ID, ID_obiettivo, ID_indicatore, valore_target)

indicatori_parametro (ID, nome, ID_tipo_parametro, anno_introduzione, anno_termine)

indicatori_parametro_indicatore (ID, ID_parametro, ID_indicatore)

indicatori_valore_parametro_indicatore_rendicontazione (ID, ID_rendicontazione, ID_parametro_indicatore, valore)

indicatori_valore_parametro_rilevato (ID, ID_parametro, ID_periodo, codice_cdr, valore, modificabile, data_riferimento, data_importazione)

indicatori_valore_target (ID, ID_indicatore, ID_anno_budget, codice_cdr, valore_target)

indicatori_valore_target_obiettivo_cdr (ID, ID_obiettivo_indicatore, codice_cdr, valore_target)

Modello Classi

class AnagraficaCdrObiettivi extends AnagraficaCdr

Estende le informazioni della classe "AnagraficaCdr" con metodi utili alle funzionalità del modulo.

  • Metodi
  • public function getObiettiviCdrAnno(AnnoBudget $anno)
Restituisce tutti gli obiettivi del CdR non eliminati logicamente per l'anno.
  • public function getPesoTotaleObiettivi(AnnoBudget $anno, ObiettiviObiettivo $obiettivo = null)
Restituisce il peso tottale degli obiettivi assegnati al cdr in un anno di budget, eventualmente escluso l'obiettivo passato come secondo parametro.
  • public static function getCdrObiettiviAziendali(AnnoBudget $anno)
Restituisce i CdR ai quali sono stati assegnati obiettivi aziendali (anche in coreferenza) non eliminati logicamente in un anno di budget.
  • public function hasObiettiviAziendali(AnnoBudget $anno)
Restituisce true se il CdR passato come argomento ha almeno un obiettivo aziendale.
  • public function getIndicatoriCruscottoAnno(AnnoBudget $anno, IndicatoriIndicatore $indicatore = null)
Restituisce tutti gli indicatori del CdR del cruscotto per l'anno o l'indicatore specifico se passato come parametro.

class IndicatoriIndicatore extends Entity

Rappresenta un indicatore.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "indicatori_indicatore";
  • Metodi
  • public function getParametri()
Restituisce un array contenente tutti i parametri associati all'indicatore, comprensivi dell'id della relazione.
  • public static function getIndicatoriAnno (AnnoBudget $anno)
Restituisce un array contenente tutti gli indicatori attivi nell'anno passato come parametro.
  • public function getObiettiviCollegati (AnnoBudget $anno=null)
Restituisce un array contenente tutti gli obiettivi in cui l'indicatore è utilizzato (possibilità di specificare un anno), accodando l'ID della relazione.
  • public function getValoriTargetAnno (AnnoBudget $anno)
Restituisce un array contenente tutti i valori target collegati all'indicatore nell'anno.
  • public function getValoreTargetAnno (AnnoBudget $anno, Cdr $cdr = null, $force_cdr = false)
Restituisce il valore dell'indicatore nell'anno. Se cdr == null restituisce valore aziendale - se cdr !== null restituisce valore target associato a cdr - oppure il primo associato sui padri gerarchici - oppure il valore aziendale se $force_cdr non è definito a true - se non è definito neppure il valore aziendale viene restituito null.
  • function visualizzazioneFormulaRisultatoIndicatore($parametri_richiesta = false)
Restituisce una stringa di testo rappresentante la formula per il calcolo degli indicatori con il nome o il valore dei parametri ($parametri_richiesta valorizzato) utilizzati.
  • function visualizzazioneFormulaRaggiungimentoIndicatore()
Restituisce una stringa di testo rappresentante la formula per il calcolo del raggiungimento dell'indicatore.
  • function getValoriCruscottoCdr(Cdr $cdr, $anno, IndicatoriPeriodoCruscotto $periodo_cruscotto = null)
Restituisce un numero che rappresenta il calcolo di risultato, valore target e raggiungimento dell'indicatore di un cdr nel cruscotto degli indicatori, restituisce un array con i valori calcolati:

array("parametri" => array(), "risultato" => ,"valore_target" => ,"raggiungimento" => ).Restituisce null se valore non calcolabile .

  • public function calcoloRisultatoIndicatore($parametri_richiesta)
Viene restituito l'array( "risultato" => $risultato, "esito" => $esito, "messaggio" => $messaggio,); con il risultato dell'indicatore, l'esito e il messaggio del calcolo ricevendo come valori: parametri richiesta = array(array("id_parametro_indicatore"=>id_parametro_indicatore, "valore"=>valore)).
  • public function calcoloRaggiungimentoIndicatore($risultato, $valore_target)
Viene restituito l'array( "risultato" => $risultato, "esito" => $esito, "messaggio" => $messaggio,); con il risultato del calcolo del raggiungimento dell'indicatore, l'esito e il messaggio del calcolo ricevendo come valori il risultato dell'indicatore e il valore target.

class IndicatoriIndicatoreCdrCruscottoAnno extends Entity

Rappresenta un indicatore del cruscotto per un CdR nell'anno.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "indicatori_indicatore_cdr_cruscotto_anno";

class IndicatoriObiettivoIndicatore extends Entity

Rappresenta una relazione obiettivo - indicatore.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "indicatori_obiettivo_indicatore";
  • Metodi
  • public function getValoreTarget (Cdr $cdr=null, $cdr_origine=null)
Ritorna il valore target dell'obiettivo_indicatore per il cdr passato come parametro se definito. Restituisce il valore dell'obiettivo-indicatore nell'anno. Se cdr == null restituisce valore aziendale - se cdr !== null restituisce valore target associato a cdr - oppure il primo associato sui padri gerarchici - oppure il valore aziendale.
  • public function delete()
Eliminazione del record della tabella "indicatori_obiettivo_indicatore" corrispondente all'oggetto.

class IndicatoriParametro extends Entity

Rappresenta un parametro utilizzato negli indicatori.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "indicatori_parametro";
  • Metodi
  • public static function getAttiviAnno(AnnoBudget $anno)
Restituisce un array contenente i parametri attivi in un anno di budget.
  • public function getValoreParametroIndicatoreRilevatoPeriodoRendicontazione(ObiettiviPeriodoRendicontazione $periodo, $codice_cdr = null)
Restituisce l'oggetto IndicatoriValoreParametroRilevato per il parametro, alla data di rilevazione, rappresentante il valore del parametro per l'indicatore per il periodo di rendicontazione degli obiettivi. Il valore di riferimento è il più recente fra quelli del periodo passato come parametro o senza periodo specificato. Nel caso venga passato un CdR, il valore considerato è quello più recente fra quelli del CdR specificato o senza CdR.
  • public function getUltimoValoreParametroIndicatoreRilevatoCruscotto(IndicatoriPeriodoCruscotto $periodo_cruscotto = null, $codice_cdr = null) {
Restituisce l'oggetto IndicatoriValoreParametroRilevato per il parametro, alla data di rilevazione, rappresentante il valore del parametro per l'indicatore per il periodo di rendicontazione del cruscotto. Il valore di riferimento è il più recente fra quelli del periodo passato come parametro o senza periodo specificato. Nel caso venga passato un CdR, il valore considerato è quello più recente fra quelli del CdR specificato o senza CdR.
  • public function jsGotoStoricoParametri($fix_url, $dialog_name)
Restituisce una stringa HTML contenente lo script per il link all ostorico dei parametri tramite dialog

class IndicatoriParametroIndicatore extends Entity

Rappresenta la relazione parametro - indicatore.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "indicatori_parametro_indicatore";
  • Metodi
  • public function getValoreParametroIndicatoreRendicontazioneInserito(ObiettiviRendicontazione $rendicontazione)
Restituisce l'eventuale valore salvato per la rendicontazione considerata.
  • public function getValoreParametroIndicatoreRendicontazione(ObiettiviPeriodoRendicontazione $periodo_rendicontazione, ObiettiviObiettivoCdr $obiettivo_cdr)
Restituisce un array contenente il valore effettivo e rilevato (in caso di valore importato modificabile) del parametro per la rendicontazione (importato o inserito dall'utente in base alle politiche di gestione). Restituisce array("utilizzato"=>valore, "rilevato"=>valore, "modificabile"=>valore)
  • public function setValoreParametroIndicatoreRendicontazione(ObiettiviRendicontazione $rendicontazione, $value) {
Salvataggio del valore del parametro per la rendicontazione considerata. Se esiste già un valore salvato viene aggiornato, altrimenti viene inserito.

class IndicatoriPeriodoCruscotto extends Entity

Rappresenta un periodo di riferimento per il cruscotto indicatori.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "indicatori_periodo_cruscotto";

class IndicatoriTipoParametro

Rappresenta una tipologia di parametro.

  • Attributi
  • public $id;
  • public $nome;
private static $tipi_parametro = array(
  array("id" => 1, "nome" => "Testo"),
  array("id" => 2, "nome" => "Numero"),
);
  • Metodi
  • public function __construct($id=null, $useSql = false)
Costruttore. Se id diverso da null vengono valorizzati gli attributi con quelli dell'array $tipi_parametro.
  • public static function getAll ()
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti gli elementi dell'array $tipi_parametro.
  • public function configureField(ffField_html $oField)
Modifica l'oggetto oField passato come parametro per definirlo in base alla tipologia di campo e lo restituisce.

class IndicatoriValoreParametroIndicatoreRendicontazione extends Entity

Rappresenta il valore del parametro di un indicatore per la rendicontazione degli obiettivi.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "indicatori_valore_parametro_indicatore_rendicontazione";
  • Metodi
  • public function save()
Inserimento / aggiornamento del record della tabella "indicatori_valore_parametro_indicatore_rendicontazione" del DB corrispondente all'oggetto.
  • public function delete()
Eliminazione del record corrispondente all'oggetto dalla tabella "indicatori_valore_parametro_indicatore_rendicontazione" del SB.

class IndicatoriValoreParametroRilevato extends Entity

Rappresenta il valore del parametro rilevato nella rendicontazione degli obiettivi.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "indicatori_valore_parametro_rilevato";
  • Metodi
  • public function save()
Inserimento del record della tabella "indicatori_valore_parametro_rilevato" del DB corrispondente all'oggetto.

class IndicatoriValoreTarget extends Entity

Rappresenta un valore target di un indicatore.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "indicatori_valore_target";

class IndicatoriValoreTargetObiettivoCdr extends Entity

Rappresenta un valore target di un indicatore per un Obiettivo - CdR specifico.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "indicatori_valore_target_obiettivo_cdr";

class ObiettiviAccettazione extends Entity

Rappresenta un'accetazione degli obiettivi.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_accettazione";
  • Metodi
  • public static function factoryFromDipendenteAnno(Personale $personale, AnnoBudget $anno)
Costruttore da parametri differenti da ID. Viene istanziato un oggetto del tipo della classe utilzzando i parametri pasati per identificare univocamente il record. Se nessun record rispetta i criteri viene restituito false.

class ObiettiviArea extends Entity

Rappresenta l'area di un obiettivo.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_area";
  • Metodi
  • public static function getAll($where=array(), $order=array(array("fieldname"=>"descrizione", "direction"=>"ASC")))
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_area". I parametri $where e $order vengono utilizzati per poter estendere l'utilizzo della getAll() di Entity preselezionando dei valori di default.
  • public static function getAttiviAnno(AnnoBudget $anno)
Restituisce un array di istanze della classe, rappresentante le aree attive per un anno di budget.
  • public function canDelete()
Viene verificato che il record del DB corrispondente all'oggetto istanziato sia eliminabile.
  • public function delete()
Eliminazione del record della tabella "obiettivi_area" corrispondente all'oggetto.

class ObiettiviAreaRisultato extends Entity

Rappresenta l'area di risultato di un obiettivo.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_area_risultato";
  • Metodi
  • public static function getAll($where=array(), $order=array(array("fieldname"=>"descrizione", "direction"=>"ASC")))
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_area_risultato". I parametri $where e $order vengono utilizzati per poter estendere l'utilizzo della getAll() di Entity preselezionando dei valori di default.
  • public static function getAttiviAnno(AnnoBudget $anno)
Restituisce un array di istanze della classe, rappresentante le aree attive per un anno di budget.
  • public function canDelete()
Viene verificato che il record del DB corrispondente all'oggetto istanziato sia eliminabile.
  • public function delete()
Eliminazione del record della tabella "obiettivi_area_risultato" corrispondente all'oggetto.

class ObiettiviCampoRevisione extends Entity

Rappresenta un campo revisione visualizzabile nella rendicontazione.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_campo_revisione";
  • Metodi
  • public function getScelte()
Viene restituito un array di oggetti ObiettiviSceltaCampoRevisione rappresentante le scelte associate al campo.
  • public function canDelete()
Viene verificato che il record del DB corrispondente all'oggetto istanziato sia eliminabile.
  • public function delete()
Eliminazione del record della tabella "obiettivi_campo_revisione" corrispondente all'oggetto.

class ObiettiviObiettivo extends Entity

Rappresenta un obiettivo.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_obiettivo";
  • Metodi
  • public function __construct($id=null)
Costruttore. Se id diverso da null vengono valorizzati gli attributi con quelli del record della tabella "obiettivi_obiettivo" con ID = parametro. Il codice dell'obiettivo non è recuperato dal DB ma viene costruito come [$anno_budget]-[$codice_incr_anno][$suffisso_codice]
  • public static function getAll($where=array(), $order=array())
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_obiettivo". I parametri $where e $order vengono utilizzati per poter estendere l'utilizzo della getAll() di Entity preselezionando dei valori di default.
  • public function getObiettivoCdrAssociati($cdr = null)
Restituisce un array di istanze della classe ObiettiviObiettivoCdr, rappresentante gli obiettivi-cdr associati all'istanza della classe.
  • public function isCdrAssociato(AnagraficaCdr $anagrafica_cdr)
Se l'oggetto AnagraficaCdr passata come parametro è associato all'obiettivo viene restituito l'oggetto CdR. False se non associato.
  • public function getIndicatoriAssociati()
Restituisce un array di oggetti IndicatoriIndicatore rappresentante gli indicatori collegati all'obiettivo.
  • public function showHtmlInfo()
Restituisce una stringa di testo rappresentante il codice HTML con le informazioni dell'obiettivo.
  • public function riaperturaObiettiviCdrCollegati()
Riapre gli obiettivi-cdr (tramite il metodo riaperturaObiettivoCdr() sull'oggetto ObiettivoCdr) collegati all'obiettivo.
  • public static function isValidRangeAnno($anno_introduzione, $anno_termine)
Validazione sugli anni. Restituisce true o false a seconda che gli anni di introduzione e termine rappresentino un intervallo temporale valido o meno.
  • public static function checkVincoliAnniConfigurazioni($anno_introduzione, $anno_termine, $obiettivi)
Restituisce un messaggio di errore nel caso in cui le validazioni sui vincoli degli obiettivi diano esito negativo. False se le validazioni danno esito positivo.
  • private function isAnnoTermineConfigurazioniValido(AnnoBudget $anno_budget_obiettivo, $anno_termine)
Verifica sulla validità dell'anno di termine.
  • private function isAnnoIntroduzioneConfigurazioniValido(AnnoBudget $anno_budget_obiettivo, $anno_introduzione)
Verifica sulla validità dell'anno di introduzione.
  • public function calcoloRaggiungimentoObiettivo($raggiungimento_indicatori)
Viene restituito l'array( "risultato" => $risultato, "esito" => $esito, "messaggio" => $messaggio,); con il risultato del raggiungimento obiettivo, l'esito e il messaggio del calcolo ricevendo come valore una array con il raggiungimento degli indicatori: array(array("obiettivo_indicatore" => ObiettivoIndicatore , "raggiungimento" => raggiungimento)).

class ObiettiviObiettivoCdr extends Entity

Rappresenta un'associazione obiettivo - CdR.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_obiettivo_cdr";
  • Metodi
  • public function __construct($id=null, $useSql = false)
Costruttore. Se id diverso da null vengono valorizzati gli attributi con quelli dell'array $tipi_parametro.
  • public static function getAll($filters = array())
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_obiettivo_cdr". Il parametro $filters è un array di array associativi "campo_db"=>valore che permette di limitare i risultati ai soli elementi corrispondenti alle condizioni impostate nel parametro che vengono applicati alla query di recupero dei dati.
  • static public function factoryFromObiettivoCdr(ObiettiviObiettivo $obiettivo, Cdr $cdr)
Costruttore da parametri differenti da ID. Viene istanziato un oggetto del tipo della classe utilzzando i parametri pasati per identificare univocamente il record. Se nessun record rispetta i criteri viene restituito false.
  • public function save()
Inserimento / aggiornamento del record della tabella "obiettivi_obiettivo_cdr" del DB corrispondente all'oggetto.
  • public function logicalDelete($propagate = true)
Eliminazione logica del record della tabella "obiettivi_obiettivo_cdr" sul DB corrispondente all'istanza, con propagazione. La propagazione avviene solo sulle entità collegate ma NON su obiettivi_cdr assegnati, utilizzare $obiettivo_cdr->getDipendenze($date) ed eliminare logicamente.
  • public function isChiuso()
Restituisce true se l'obiettivo risulta chiuso.
  • public function isObiettivoCdrAziendale($skip_coreferenza = false)
Restituisce true se l'assegnazione è aziendale e l'assegnazione al CdR non è coreferenza. Il parametro $skip_coreferenza impone che non venga valutato che l'obiettivo-cdr sia di coreferenza ma viene considerato sempre e comunque aziendale solo se id_tipo piano = 0.
  • public function isReferenteObiettivoTrasversale()
Restituisce true se l'obiettivo è trasversale e il CdR risulta referente dell'obiettivo.
  • public function isCoreferenza()
Restituisce true se l'assegnazione all'obiettivo è una coreferenza.
  • public function getObiettivoCdrPersonaleAssociati($matricola = null)
Restituisce un array di oggetti ObiettiviObiettivoCdrPersonale che rappresenta tutte le assegnazioni dell'obiettivo-cdr al personale.
  • public function getRendicontazionePeriodo(ObiettiviPeriodoRendicontazione $periodo)
Restituisce un oggetto ObiettiviRendicontazione che costituisce la rendicontazione dell'obiettivo-cdr per il periodo passato come parametro.
  • public function getObiettivoCdrPadre($check_solo_padre=false)
Restituisce l'obiettivo_cdr di riferimento. Nel caso in cui sia valorizzato check_solo_padre a true, in caso di coreferenza non si risale il ramo gerarchico in cerca dell'obiettivo-cdr origine ma viene restituito l'obiettivo-cdr di assegnazione (e non di origine). Viene inoltre imposto che non venga valutato se l'obiettivo cdr sia di coreferenza ma viene considerato sempre e comunque aziendale se id_tipo piano = 0.
  • public function getObiettivoCdrAziendale()
Restituisce un oggetto ObiettivoCdr rappresentante l'obiettivo-cdr padre assegnato aziendalmente.
  • public function getObiettiviCdrCoreferentiAssociati()
Restituisce un array di oggetti di tipo ObiettiviObiettivoCdr rappresentante tutti gli obiettivi-cdr di coreferenza all'istanza.
  • public function getDipendenze(Datetime $date, $dipendenze = array())
Restituisce un array di oggetti di tipo ObiettiviObiettivoCdr rappresentante tutti gli obiettivi-cdr gli obiettivi cdr assegnati o dipendenti da quello istanziato.
  • public function getValoriTargetIndicatoreAssociati(IndicatoriIndicatore $indicatore)
Restituisce un array di oggetti di tipo IndicatoriValoreTargetObiettivoCdr rappresentante tutti i valori target associati all'obiettivo-cdr per l'indicatore passato come parametro.
  • public function showHtmlInfoPadre(DateTime $date)
Restituisce una stringa di testo rappresentante il codice HTML con le informazioni dell'obiettivo-cdr padre.
  • public function showHtmlInfo(DateTime $date)
Restituisce una stringa di testo rappresentante il codice HTML con le informazioni dell'obiettivo-cdr istanziato.
  • public function riaperturaObiettivoCdr()
Riapre l'obiettivo-cdr istanziato settando l'attributo data_chiusura_modifiche a null.

class ObiettiviObiettivoCdrPersonale extends Entity

Rappresenta un'associazione obiettivo - CdR - personale.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_obiettivo_cdr_personale";
  • Metodi
  • public function save()
Inserimento / aggiornamento del record della tabella "obiettivi_obiettivo_cdr_personale" del DB corrispondente all'oggetto.
  • public function logicalDelete($propagate = true)
Eliminazione logica del record della tabella "obiettivi_obiettivo_cdr_personale" sul DB corrispondente all'istanza, con propagazione.

class ObiettiviOrigine extends Entity

Rappresenta l'origine di un obiettivo.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_origine";
  • Metodi
  • public static function getAll($where=array(), $order=array(array("fieldname"=>"descrizione", "direction"=>"ASC")))
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_origine". I parametri $where e $order vengono utilizzati per poter estendere l'utilizzo della getAll() di Entity preselezionando dei valori di default.
  • public static function getAttiviAnno(AnnoBudget $anno)
Restituisce un array di istanze della classe, rappresentante le aree attive per un anno di budget.
  • public function canDelete()
Viene verificato che il record del DB corrispondente all'oggetto istanziato sia eliminabile.
  • public function delete()
Eliminazione del record della tabella "obiettivi_origine" corrispondente all'oggetto.

class ObiettiviParereAzioni extends Entity

Rappresenta il parere sulle azioni definite per un obiettivo.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_parere_azioni";
  • Metodi
  • public static function getAll($where=array(), $order=array(array("fieldname"=>"descrizione", "direction"=>"ASC")))
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_parere_azioni". I parametri $where e $order vengono utilizzati per poter estendere l'utilizzo della getAll() di Entity preselezionando dei valori di default.
  • public static function getAttiveAnno(AnnoBudget $anno)
Restituisce un array di istanze della classe, rappresentante le aree attive per un anno di budget.
  • public function canDelete()
Viene verificato che il record del DB corrispondente all'oggetto istanziato sia eliminabile.
  • public function delete()
Eliminazione del record della tabella "obiettivi_parere_azioni" corrispondente all'oggetto.

class ObiettiviPeriodoRendicontazione extends Entity

Rappresenta un periodo di rendicontazione.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_periodo_rendicontazione";
  • Metodi
  • public static function getUltimoDefinitoAnno (AnnoBudget $anno)
Restituisce un oggetto della classe rappresentnte l'ultimo periodo di rendicontazione definito per l'anno.
  • public static function getPeriodiRendicontazioneAnno (AnnoBudget $anno)
Restituisce un array di istanze della classe, rappresentanti i periodi di rendicontazione di un anno di budget.
  • public function canDelete()
Viene verificato che il record del DB corrispondente all'oggetto istanziato sia eliminabile.

class ObiettiviRendicontazione extends Entity

Rappresenta la rendicontazione periodica di un obiettivo.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_rendicontazione";
  • Metodi
  • public static function getAll($where=array(), $order=array(array("fieldname"=>"ID_periodo_rendicontazione", "direction"=>"ASC"),array("fieldname"=>"ID_obiettivo_cdr", "direction"=>"ASC")))
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_rendicontazione". I parametri $where e $order vengono utilizzati per poter estendere l'utilizzo della getAll() di Entity preselezionando dei valori di default.
  • public static function factoryFromObiettivoCdrPeriodo(ObiettiviObiettivoCdr $obiettivo_cdr, ObiettiviPeriodoRendicontazione $periodo)
Costruttore da parametri differenti da ID. Viene istanziato un oggetto del tipo della classe utilizzando i parametri passati per identificare univocamente il record.
  • public function getValutazioneNucleo()
Restituisce la valutazione del nucleo per la rendicontazione. Se l'obiettivo non è stato assegnato dalla direzione viene recuperata la valutazione della rendicontazione del primo cdr superiore. Viene restituito l'array ("cdr_valutato" => cdr, "rendicontazione" => rendicontazione,), restituisce null se nessuna valutazione del nucleo trovata.
  • public function showHtmlInfo()
Restituisce una stringa di testo rappresentante il codice HTML con le informazioni della rendicontazione.
  • public function delete()
Eliminazione del record della tabella "obiettivi_rendicontazione" corrispondente all'oggetto.

class ObiettiviRendicontazioneAllegato extends Allegato

Rappresenta un allegato alla rendicontazione.

  • Attributi
  • public $bridge_table_name = 'obiettivi_rendicontazione_allegato';
  • Metodi
  • public function save($array_row)
Salvataggio di un allegato a DB.
  • public function delete($filename_md5, $use_hard_delete = false)
Eliminazione logica dell'allegato
  • public static function getAll($filters = array())
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_rendicontazione_allegato". Il parametro $filters è un array di array associativi "campo_db"=>valore che permette di limitare i risultati ai soli elementi corrispondenti alle condizioni impostate nel parametro che vengono applicati alla query di recupero dei dati.
  • public function hardDelete()
Eliminazione del record su DB nella tabella "obiettivi_rendicontazione_allegato" corrispondente all'istanza.

class ObiettiviSceltaCampoRevisione extends Entity

Rappresenta una scelta del campo revisione eventualmente visulizzato in rendicontazione.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_scelta_campo_revisione";
  • Metodi
  • public function canDelete()
Viene verificato che il record del DB corrispondente all'oggetto istanziato sia eliminabile.
  • public function delete()
Eliminazione del record della tabella "obiettivi_scelta_campo_revisione" corrispondente all'oggetto.

class ObiettiviTipo extends Entity

Rappresenta la tipologia di un obiettivo.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_tipo";
  • Metodi
  • public static function getAll($where=array(), $order=array(array("fieldname"=>"descrizione", "direction"=>"ASC")))
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_tipo". I parametri $where e $order vengono utilizzati per poter estendere l'utilizzo della getAll() di Entity preselezionando dei valori di default.
  • public static function getAttiviAnno(AnnoBudget $anno)
Restituisce un array di istanze della classe, rappresentante le aree attive per un anno di budget.
  • public function canDelete()
Viene verificato che il record del DB corrispondente all'oggetto istanziato sia eliminabile.
  • public function delete()
Eliminazione del record della tabella "obiettivi_tipo" corrispondente all'oggetto.

class ObiettiviValutazionePersonale extends Entity

Rappresenta una valutazione degli obiettivi per il personale.

  • Attributi
  • protected static $tablename = "obiettivi_valutazione_personale";
  • Metodi
  • public static function getAll($where=array(), $order=array(array("fieldname"=>"ID_periodo_rendicontazione", "direction"=>"ASC"),array("fieldname"=>"ID_obiettivo_cdr_personale", "direction"=>"ASC")))
Viene restituito un array di istanze della classe, corrispondenti a tutti i record della tabella "obiettivi_valutazione_personale". I parametri $where e $order vengono utilizzati per poter estendere l'utilizzo della getAll() di Entity preselezionando dei valori di default.
  • public function save()
Inserimento / aggiornamento del record della tabella "obiettivi_obiettivo_cdr" del DB corrispondente all'oggetto.
  • public function delete()
Eliminazione del record della tabella "obiettivi_valutazione_personale" corrispondente all'oggetto.

class PersonaleObiettivi extends Personale

Rappresenta un dipendente coinvolto nel processo di assegnazione e rendicontazione degli obiettivi.

  • Metodi
  • public static function factoryFromMatricola($matricola)
Costruttore da parametri differenti da ID. Viene istanziato un oggetto del tipo della classe utilzzando i parametri pasati per identificare univocamente il record. Se nessun record rispetta i criteri viene restituito false.
  • public function getObiettiviCdrPersonaleAnno(AnnoBudget $anno)
Restituisce un array di oggetti di tipo ObiettiviObiettivoCdrPersonale rappresentante gli obiettivi-cdr associati all'istanza.
  • public function getPesoTotaleObiettivi(AnnoBudget $anno, ObiettiviObiettivoCdr $obiettivo_cdr = null)
Restituisce un intero rappresentante il peso totale degli obiettivi assegnati al dipendente in un anno di budget, eventualmente escluso l'obiettivo-cdr passato come secondo parametro.



Torna all'Indice del Manuale Tecnico